5 frutti che il tuo cane amerà e che non gli fanno male

Vivendo a stretto contatto con gli esseri umani, anche i cani cominciano a mangiare frutta, praticamente assente nella dieta che avrebbero in natura. La frutta, somministrata in quantità moderate, ha però un effetto benefico sui nostri amici pelosi.

In questo post vedremo 5 frutti che possono essere consumati tranquillamente dai cani, mentre se vuoi  conoscere quei frutti che possono essere velenosi e mortali per Fido, controlla la nostra lista dei frutti tossici per il cane, leggendo con attenzione poiché in molti casi il problema non è la polpa, bensì i semi o le foglie.

Sebbene non vi siano particolari controindicazioni nell’assunzione della frutta elencata di seguito, un valido consiglio è quello di consultare sempre il veterinario, ogni volta che si vuole inserire qualcosa di nuovo nella dieta del cane.

Banana

La banana è una fonte insostituibile di potassio e di carboidrati. Mezza banana aiuterà il cane ad evitare crampi e migliorare la condizione muscolare, in particolare dopo lunghe passeggiate o dopo un’intensa attività fisica.

Attenzione a non lasciare la buccia al cane: oltre ad essere difficile da digerire è la parte del frutto maggiormente esposta ai trattamenti con pesticidi ed altre sostanze tossiche se ingerite.

Cantalupo

Il cantalupo è probabilmente tra i migliori frutti da dare al cane (sempre in quantità moderata rispetto al peso dell’animale).

Al suo interno troviamo potassio, le vitamine A, B e C, acido folico, magnesio e tanti altri elementi molto utili e salutari.

Come molti vegetali di color arancione, il cantalupo contiene il beta-carotene, ottimo alleato dell’apparato visivo, utile per prevenire malattie come la cataratta, molto diffusa nei cani.

Anguria

L’anguria è un alimento fresco e ricco di vitamine, ottimo per l’uomo quanto per il cane. Prima di somministrare l’anguria ai nostri amici a quattro zampe è preferibile eliminare i semi.

Oltre al contenuto di vitamina A, B-16 e C, è ideale per reintegrare liquidi durante le calde giornate estive, per evitare o risolvere il colpo di calore nel cane.

Kiwi

Il kiwi ha un alto contenuto di fibre e vitamina C, anche se il gusto non piace a tutti i cani, specie se acerbo. Inoltre il kiwi aiuterà il cane a regolarizzare il proprio intestino, esattamente come succede con gli esseri umani.

Pera

La pera è un frutto davvero ideale per i nostri animali domestici: contiene potassio, magnesio, acido folico, fibre e le vitamine A, B1, B2, C ed E.

Conclusioni

Ancora una volta ricordiamo l’importanza della moderazione quando si da della frutta al cane: dato l’alto contenuto di zuccheri si tratta di alimenti che fermentano nello stomaco e, quando si esagera, questo può essere un problema.

Una buona idea è mettere da parte dei piccoli pezzetti di frutta quando siamo noi a consumarli, per poi darli ai nostri amici, ma attenzione: non dateli loro direttamente dalla tavola, si tratta di un comportamento sbagliato da correggere, per sapere come leggi come evitare che il cane elemosini cibo dalla tavola.


Non perdere tutti gli Aggiornamenti GRATIS: Clicca su Mi Piace!

Commenti

commenti