Il calore: quanto dura, ogni quanto tempo e come si svolge

Il calore del cane è un evento naturale che spesso sconvolge i neo-proprietari di cani femmina. Cerchiamo in questo articolo di spiegare come funziona e di rispondere alle domande più frequenti.

Calore del Cane Femmina: Quanto dura? Cosa fare?

Il calore: quanto dura, ogni quanto tempo e come si svolge

Il primo calore

La maturità sessuale viene raggiunta generalmente fra i 6 mesi (cani di piccola taglia) e i 12. La femmina può accoppiarsi anche a partire dal primo calore, quindi non fatevi ingannare dalla giovane età.

Quanto dura il calore?

In media, potete mettere in conto almeno 3 settimane. Anche qui la durata è piuttosto variabile. Alcune cagnoline possono avere bisogno di meno tempo per portare a termine le fasi del ciclo estrale rispetto ad altre. Con l’esperienza, noterete che passeggiando in presenza di altri cani avrete degli indizi chiarissimi dell’arrivo del calore ben prima delle prime perdite di sangue (anche un mese prima).

Ogni quanto?

Due volte l’anno, intervalli variabili. Se la “normalità” resta sempre ogni 6 mesi, alcune hanno intervalli diversi (dai 4 mesi agli 8 per intenderci). La cosa importante è che gli intervalli siano regolari. Cioè: sempre ogni 4 mesi o sempre ogni 8. Nel caso in cui ci fossero delle variazioni importanti (una volta ogni tre e l’altra ogni 7), consultate un veterinario per escludere possibili problemi alle ovaie.

Come si svolge?

Normalmente il ciclo estrale della cagna viene suddiviso in quattro fasi

  • Proestro
  • Estro
  • Diestro
  • Anaestro

Vediamo insieme cosa significano questi paroloni in termini più comprensibili.

Proestro

Generalmente dura dai 7 ai 10 giorni.  E’ la fase delle perdite di sangue, inizialmente poco dense, poi più corpose e nuovamente poco dense verso la fine. In questa fase la femmina attrae i maschi come una calamita, ma non è ancora pronta all’accoppiamento. Penserà lei stessa ad allontanarli.

Estro

Fase pericolosa se non volete gravidanze indesiderate. Anche questa fase dura dai 7 ai 10 giorni. Le perdite di sangue stanno per finire o sono finite del tutto. E’ il periodo favorevole all’accoppiamento. Gli estrogeni raggiungono il loro picco, e in presenza di cani maschi, potrebbe spostare la coda per invitarlo all’accoppiamento. In questo modo:

620x413x470822611.jpg.pagespeed.ic.KaOKrqxN9p

Fate molta attenzione a questa circostanza. In alcuni casi le perdite di sangue potrebbero essere ancora presenti e la cagna accetta ugualmente il maschio.  Lo scolo ematico in questo caso dura per tutta la fase dell’estro.

Diestro

Se siamo riusciti a superare indenni la fase dell’estro, in questa nuova fase la femmina ricomincia a rifiutare l’accoppiamento. In questa fase potrebbe verificarsi la cosiddetta gravidanza isterica. Ne abbiamo parlato in modo approfondito in un articolo che trovate a questo link: La gravidanza isterica nel cane. 

L’eccesso di progesterone fa pensare alla cagna di essere incinta, che inizierà a prudurre latte e “adottare” spesso un pupazzetto come suo cucciolo.

Anaestro

Periodo fra un calore e l’altro. Nessun istinto riproduttivo. L’attività ormonale è sopita e il progesterone va calando progressivamente.

Cosa fare

Niente. E’ un evento naturale, cosa volete farci? L’unico modo per evitare che succeda è ricorrere alla sterilizzazione. Non credete alla favola che il cane abbia bisogno di accoppiarsi almeno una volta nella vita. In natura si accoppierebbe praticamente a ogni calore. Che succeda una sola volta o mai non le cambia assolutamente nulla.

Cosa non fare

  • Non starle continuamente addosso pensando che soffra. E’ un evento naturale, non soffre.
  • Lasciarla in giardino. Attirereste ondate di cani davanti al vostro portone. Non crediate che la recinzione possa fermarli. Un cane che ha un obiettivo rifletterà a lungo e riuscirà ad aggirare qualunque ostacolo.
  • Far convivere maschi interi e femmine intere. E’ quasi matematico che riusciranno ad accoppiarsi. Basta una porta lasciata aperta, un attimo di disattenzione e la frittata è fatta. Non sottovalutate i vostri cani.
  • Lasciarle le mutandine. Per evitare che il cane sporchi casa con le perdite di sangue, ci sono in commercio delle mutandine igieniche pensate per queste occasioni. Sarebbe bene abituarla mesi prima che venga il primo calore, in modo da non aggiungerle uno stress in più. Se andate a spasso TOGLIETELE. Le mutandine non sono una cintura di castità e non impedirebbero l’accoppiamento. Il risultato sarebbe solo quello di far defecare il cane nelle mutandine e non è uno spettacolo piacevole. Inoltre: lavatele ogni giorno, anche più volte al giorno se necessario.

Per risolvere definitivamente la questione, ribadiamo che l’unico rimedio è la sterilizzazione. Vi consiglio questo articolo per approfondire il tema: Pro e contro della sterilizzazione.


Non perdere tutti gli Aggiornamenti GRATIS: Clicca su Mi Piace!

Commenti

commenti