Come aiutare il cane nei cambiamenti di routine

Come avrete notato tutti, il cane è un animale piuttosto abitudinario. L’abitudine o la routine quotidiana è in qualche modo rassicurante, perchè non lascia aperto un interrogativo scomodo come: “dove dormirò?”, “quando mangerò?”, “mangerò?”, “rimarrò solo a vita?”.

Per questo motivo è particolarmente importante non dimenticarsi del cane in situazioni in cui a vita ci porta a fare dei cambiamenti importanti nella nostra vita, come un trasloco, un nuovo lavoro, un matrimonio o una nuova convivenza.

Essendo impegnati in prima persona ad adattarsi ai nuovi ritmi, molti proprietari hanno la tendenza a dimenticare di prendere in considerazione il cane in situazioni come queste. Ecco alcuni consigli per facilitare quasi qualsiasi cambiamento.

Fare un cambiamento graduale

La gradualità dovrebbe essere un elemento sempre presente nel rapporto con il vostro cane. Qualsiasi cambiamento, qualsiasi novità, dovrebbe essere introdotta in modo lento e progressivo, in modo da non causare uno stress improvviso.

Facciamo qualche esempio per capirci meglio: avete deciso di andare a convivere con il vostro partner ed entrambi avete un cane. Anche se vanno d’accordo, non è detto che possano accettare di buon grado che il suo “amico” si trasferisca definitivamente a casa loro e viceversa.

In questi casi sarebbe meglio introdurre gradualmente una nuova routine, passando alcune notti nella nuova casa tutti insieme e delle “pause” in cui ognuno torna a dormire dov’era abituato a farlo.

5 consigli per affrontare un trasloco con il cane

Altro esempio: avete trovato un lavoro e sapete che starete via per un po’ durante la giornata. Se il cane non resterà solo per molte ore potreste cavarvela da soli, ma gli orari delle passeggiate potrebbero subire forti cambiamenti. Introdurre gradualmente i nuovi orari qualche giorno prima se ne avete la possibilità.

Se aveste bisogno di un dog-sitter, o di un parente  un amico che porti a spasso il cane in vostra assenza, iniziate a farlo venire con voi molto prima del giorno in cui inizierete a lavorare.

Non agitarsi inutilmente

Qualunque cambiamento dovrete affrontare, il vostro stato d’animo sarà di fondamentale importanza per il cane. Se siete stressati, nervosi o tristi, il vostro cane assorbirà come una spugna tutte le vostre emozioni, e questo non farà altro che creare in lui un disagio notevole.

Cercate di mantenere la calma. Non soffermatevi a salutarlo sulla porta come se fosse l’ultima volta che lo vedete perchè state partendo per andare in guerra. Tornerete dopo poche ore ma, con molto stress e angoscia, potreste mettergli in testa che è l’ultima volta che vi vede. 

Nuovi arrivi

Nel caso in cui la novità fosse un nuovo elemento che si aggiunge alla vostra famiglia (altro cane, neonato, partner), c’è un a grossa probabilità che il cane possa essere geloso del nuovo arrivato.

Niente panico, la situazione è risolvibile. In questi casi bisogna comportarsi come dei genitori che hanno appena avuto il secondo figlio. Per fare in modo che il primogenito non si senta messo da parte, non bisogna cambiare assolutamente nulla nella sua routine. Non dare più attenzioni al nuovo, solo perchè magari è un cucciolo tenerissimo. Includere il vecchio cane in ogni situazione.

Se tutto va come previsto, troveranno ben presto un loro equilibrio, e se ciò non dovesse succedere, siate pronti a intervenire in situazioni di conflitto, prendendo all’inizio le difese del “vecchio” cane.

Potrebbe interessarti: Prendere un secondo cane


Non perdere tutti gli Aggiornamenti GRATIS: Clicca su Mi Piace!

Commenti

commenti