Il cane in sovrappeso (o obeso)

Cane o umano?

Il fatto che nella società occidentale il concetto di “cibo abbondante” sia sinonimo di benessere, ha contagiato anche i nostri cani. Il processo di “umanizzazione” del cane, che dorme sul divano, mangia da tavola, e fa i bisogni in casa con la lettiera per cani,  è inarrestabile.

Siamo una popolazione in sovrappeso che passeggia al guinzaglio cani molto spesso in sovrappeso anche loro. Il cane, come l’uomo, ingrassa velocemente e poi impiega mesi per perdere quei chili in più. Proviamo a far finta che anche il cane debba passare la prova costume e non ingozziamolo per fargli capire che lo amiamo.

Il cane per sua natura non è fatto per essere grasso

In natura un cane grasso avrebbe poche possibilità di sopravvivenza. Se pensiamo per un attimo ad un branco di cani in un bosco, o un branco di lupi se preferite, è facile immaginare che anche in condizioni ottimali, con molte prede e pochi pretendenti, i membri del branco si manterranno sempre in forma.

L’obeso, senza fiato, resistenza e poco agile si ritroverebbe ben presto a corto di prede, e sarebbe messo a dieta da madre natura. Non riuscirebbe neppure a seguire il passo degli altri, negli spostamenti, e verrebbe di erto lasciato indietro. Ogni cane ha, per natura, una capacità biologica di autoregolarsi in fatto di alimentazione, ma qualcosa è andato storto col passare degli anni.

I cani che vivono in famiglia molto spesso hanno perso la capacità di autoregolarsi, dato che la sua alimentazione (e soprattutto le quantità) viene “delegata” al suo umano. Per dimostrare il proprio affetto o per non sapere resistere agli occhioni dolci in cerca di cibo, il lavoro dell’umano è a dir poco pessimo.

Rischi e problemi di salute

Quando il grasso in eccesso è veramente troppo, gli organi sono tutti “compressi” e la diminuita ossigenazione delle cellule aumenta il rischio di tumori. Analizziamo i principali rischi di un cane in sovrappeso: (elenco non esaustivo)

Come prevenire l’obesità o il sovrappeso

Alcuni veterinari consigliano una dieta principalmente umida, dato che la somministrazione “generosa” di alimenti secchi inevitabilmente da un costante e regolare aumento di peso, molto più rispetto ai cibi umidi. Molte croccantini in commercio sono inoltre ricchi di carboidrati, e altri elementi che favoriscono un aumento di peso.

Per prima cosa, per prevenire il sovrappeso o per fargli perdere i chili in eccesso, è importante stabilire con il vostro veterinario di fiducia una tabella alimentare, che individui con precisione la quantità giornaliera che il cane deve assumere (e soprattutto rispettarla!). Al di la dell’esercizio fisico che influisce parzialmente sull’aumento di peso, la cosa più importante resta non continuare a sovralimentare il nostro povero cane.

Consigli utili

Ogni cambiamento nell’alimentazione del cane deve essere assolutamente graduale. Una perdita di peso troppo veloce potrebbe portare i risultati sperati nel breve periodo, ma magari causare altri problemi fisici.

Iniziate selezionando insieme al veterinario una dieta casalinga adeguata o una buona marca di croccantini. Fate attenzione alla quantità di cereali presenti nei croccantini industriali, che deve essere il minimo possibile.

Calcolate la dose facendo riferimento alla tabella nutrizionale nel retro della confezione, e pesate il cane. Calcolate il suo fabbisogno in relazione al peso che dovrebbe raggiungere e non al peso attuale. Per intenderci, nella tabella troverete indicazioni come queste:

  • 30 Kg = 400 gr
  • 27 Kg = 350 gr
  • 25 Kg = 300 gr

Ipotizzando che il vostro cane pesi 30 Kg e il peso forma (secondo il veterinario) sarebbe 25Kg, la dose da somministrare sarà 300gr.

Non compensate la diminuita razione giornaliera con premi, bocconcini o altri snack durante la giornata, o non otterrete alcun risultato.

Ricordate che state agendo per il suo bene. Sarà difficile, nessuno lo nega, ma il risultato sarà un cane in forma e il rischio di malattie notevolmente diminuito.

 


Non perdere tutti gli Aggiornamenti GRATIS: Clicca su Mi Piace!

Commenti

commenti