Lacrimazione eccessiva nel cane: cause

Lacrime di gioia nel cane

Torniamo a parlare di lacrimazione nel cane, e anche questa volta lo spunto viene da un post ridicolo su facebook:

cane-piange

Sorvoliamo sul fatto che questo cane abbia potuto “piangere”. Se come abbiamo visto i cani non piangono quando sono tristi , è altrettanto vero che non piangono nemmeno di felicità.

Ma l’umano è incorreggibile. Un conto è non sapere che un cane non può fisicamente piangere per un’emozione, ma un altro è utilizzare consapevolmente una foto falsa per suscitare la pietà di qualcuno che possa adottare questo cane. Come abbiamo già detto, un’adozione fatta per pietà, nel 90% dei casi sfocia in un nuovo abbandono, perché, tanto per citarne una, non si è preso in considerazione quanto costa mantenere un cane. 

Secrezioni dell’occhio nel cane

Se avessi davanti a me il cane in foto, non mi commuoverei, ma lo porterei immediatamente da un veterinario. Una lacrimazione come questa può apparire improvvisamente o in modo graduale, ma è sempre un chiaro sintomo di un problema oculare.

La lacrimazione è infatti una risposta dell’occhio a un’irritazione, un disturbo, una patologia cronica a carico dell’occhio, fino ad arrivare a tumori e patologie molto gravi. E’ bene osservare il cane attentamente per individuare dei cambiamenti nelle secrezioni oculari, dato che se un minimo può essere assolutamente normale, una lacrimazione eccessiva deve condurci immediatamente da un veterinario.

Cause

Le cause possono essere tantissime e non le elencheremo tutte. Riportiamo solo alcune possibili spiegazioni, tanto per darvi un’idea concreta di cosa possa esserci dietro, ed escludere una volta e per tutte che il cane piange perchè è triste.

  • Disturbi a carico delle ciglia: ciglia rivolte verso la cornea, ciglia che crescono lontane dal margine della palpebra, deviazione delle ciglia verso il globo oculare
  • Disturbi a carico delle palpebre: rovesciamento verso l’interno o l’esterno delle palpebre, infiammazione delle palpebre
  • Occhio a ciliegia: ovvero la “terza palpebra” (quella che si trova nell’angolo interno inferiore dell’occhio del cane) diventa visibile
  • Tumori delle palpebre
  • Deformità congenite: potrebbe esserci ad esempio un restringimento dei punti lacrimali e non trovando la “strada” giusta le lacrime escono all’esterno
  • Un corpo estraneo all’interno dell’occhio
  • Graffi, lacerazioni o altre piccole ferite (causate da un urto ad esempio)
  • Congiuntivite
  • Glaucoma: aumento della pressione all’interno dell’occhio

Come dicevamo prima l’elenco non può essere esaustivo. Ci sono troppe possibili spiegazioni per una lacrimazione eccessiva, e solo un veterinario visitando il vostro cane può essere in grado di scoprirle. La terapia sarà naturalmente conseguente ai test effettuati e alla diagnosi caso per caso.


Non perdere tutti gli Aggiornamenti GRATIS: Clicca su Mi Piace!

Commenti

commenti