Peli bianchi sul muso di un cane giovane. La causa? L’ansia

Esattamente come avviene per gli umani, che a partire dai 30/35 anni iniziano ad avere qualche capello bianco, la stessa cosa accade ai nostri cani. La ragione sta nel fatto che a partire da una certa età il processo di pigmentazione dei capelli comincia a degradare i melanociti diventano meno efficaci.

L’incanutimento (i capelli bianchi) può avvenire anche in giovane età, per fattori ereditari, malattie o per forti stress che causano la caduta dei capelli e la successiva ricrescita bianca.

Lo studio sul cane

Una ricerca compiuta da Applied Animal Behaviour Science ha analizzato le abitudini di vita di oltre 400 cani. Un team guidato dalla dottoressa Camille King di Denver (Colorado), veterinaria ed etologa, ha intervistato infatti i loro padroni per scoprire se ci fosse una correlazione fra le abitudini di vita del cane e l’incanutimento precoce.

I cani oggetto dello studio erano tutti compresi fra 1 e 4 anni, dato che al di sopra di quest’età i peli bianchi potevano essere attribuiti ad un normale processo di invecchiamento. Inoltre sono stati scelti cani con un colore del manto piuttosto scuro, per fare in modo che i peli bianchi fossero ben evidenti.

Per stimare il livello di stress e ansia, i proprietari hanno dovuto rispondere a moltissime domande, fra le quali:

  • Tende ad acquattarsi quando vede uno sconosciuto?
  • Distrugge oggetti in casa se lasciato solo?
  • Perde molto pelo in situazioni di disagio (dal veterinario ad esempio)?
  • Ha paura dei tuoni, botti di capodanno e rumori forti in genere?

Successivamente, un team diverso ha analizzato le foto dei cani e classificato il loro livello di peli bianchi in una scala da zero (nessun pelo bianco) a quattro (brizzolato).

I risultati

Da questo studio è emerso come i cani più suscettibili ai forti rumori o più impauriti dalla vista di altri animali o persone erano anche quelli che avevano più peli bianchi sul muso e il resto del corpo.

La taglia del cane e le condizioni di salute in genere non hanno un impatto diretto sull’incanutimento, mentre è stato rilevato che le femmine tendono ad avere molti più peli bianchi (e più rapidamente) rispetto ai maschi.

I risultati di questo studio ci danno un’indicazione importante. Nel caso in cui ci fossero segni di incanutimento precoce nei nostri cani, è da considerarsi un importante segnale d’allarme sulle sue condizioni di vita. Non sempre è facile rendersi conto del benessere mentale di un cane.

Possiamo dargli tutto (il divano, cibo in abbondanza, coccole, coperte) e non essere abbastanza per lui. O meglio: può non essere quello di cui ha bisogno in quel momento. 

Tanto per fare un esempio: potrebbe avere bisogno di una passeggiata in più al giorno piuttosto che l’accesso libero al divano. Oppure: potrebbe avere bisogno di una vita con meno stimoli rispetto a quella che conduce attualmente.

Se abbiamo a cuore il benessere del nostro cane, è importante in questi casi rivolgersi ad un educatore cinofilo, un istruttore o un veterinario comportamentalista per avere una visione più chiara dei suoi bisogni.


Non perdere tutti gli Aggiornamenti GRATIS: Clicca su Mi Piace!

Commenti

commenti