Cane chiuso in balcone per 3 giorni: denunciato il proprietario

In questi giorni di caldo torrido, non vorremo mai sentire storie come questa. E’ successo a Milano, in via Freikofel, zona Rogoredo. Un incrocio di labrador è rimasto per ben tre giorni chiuso in uno spazio angusto, con un armadio di ferro e il motore del condizionatore che rinfresca l’appartamento. Mentre il delinquente se ne stava al fresco, il suo cane passava le ore più calde della giornata sotto il sole cocente. Il cane fortunatamente è stato salvato grazie all’intervento della Polizia locale e dei Vigili del fuoco.

Tutte le mattine il proprietario gli avrebbe lasciato una piccola ciotola d’acqua per poi abbassare la tapparella dal mattino alla sera. L’unica occasione di rinfrescarsi veniva da un altro inquilino dello stabile, che dal suo balcone, grazie a una pompa, gettava più volte al giorno acqua sul cane per rinfrescarlo e dissetarlo. Il cane non avrà sicuramente apprezzato sul momento il getto d’acqua che gli arrivava dal vicino, sentendosi probabilmente aggredito. Ci sentiamo tuttavia in dovere di ringraziare con tutto il cuore questo vicino premuroso che, oltre ad aver chiamato i vigili, ha probabilmente salvato la vita al cane. A quelle temperature, il rischio di un colpo di calore è elevatissimo e senza l’acqua che gli veniva gettata addosso non avrebbe resistito.

Gli agenti della polizia locale sono poi risaliti al nome dell’inquilino dell’abitazione per il quale è scattata la denuncia per maltrattamento ai sensi dell’art. 727 del codice penale. Il cane, stremato, si è lasciato trasbordare sul cesto dei vigili del fuoco ed ora è ricoverato in buone condizioni al canile municipale.

 

 


Non perdere tutti gli Aggiornamenti GRATIS: Clicca su Mi Piace!

Commenti

commenti