Dopo 2 Mesi in Montagna e 50 KM il cane ritorna a casa

Rocca di Mezzo (AQ) – Quando le speranze dei proprietari si erano ormai affievolite, ecco che il loro amato cane ritorna a casa: è successo in Abruzzo, dove una femmina di segugio smarrita a Settembre è finalmente stata ritrovata.

2 mesi fa infatti, durante una passeggiata con la famiglia nella zona del Lago di Rascino (Rieti) , il cane si è allontanato, facendo perdere ogni traccia di sé. Inutili le ricerche dei primi giorni: non c’è stato modo di rintracciare l’animale e la famiglia ha sporto regolarmente denuncia, per rendere noto alle autorità competenti quanto fosse accaduto.

Nei giorni passati però il segugio è stato notato da molti passanti e turisti, che nei sentieri di montagna in provincia de L’Aquila, si sono imbattuti in questo cane, visibilmente denutrito e debilitato.

Grazie all’intervento delle Guardie Zoofile della Lega del Cane ed al Comune che ha fornito una gabbia per la cattura, il cane è stato portato in salvo.

Il salvataggio arriva in extremis, poiché date le condizioni di salute e l’imminente arrivo delle temperature più basse dell’anno, difficilmente l’animale sarebbe sopravvissuto ancora a lungo.

Grazie al Microchip la famiglia è stata prontamente rintracciata e dopo le verifiche del caso ha potuto riabbracciare il cane di casa, recuperandolo a ben 50 KM dal punto in cui si era smarrito. Questo significa che la povera cagnolina ha percorso questa distanza in cerca di un posto riparato e di qualcosa da mangiare.

Per fortuna questa storia ha un lieto fine, reso possibile sia dai volontari della delegazione di Rocca di Mezzo della Lega del Cane, sia dai proprietari che, nel rispetto della legge, hanno dotato il loro cane di microchip e denunciato la sua scomparsa.


Non perdere tutti gli Aggiornamenti GRATIS: Clicca su Mi Piace!

Commenti

commenti