I botti di capodanno: calmare e proteggere il cane

Diciamoci la verità: i botti di capodanno non hanno motivo di esistere. Quale divertimento può esserci nel far esplodere un oggetto fabbricato in Taiwan con il rischio di perdere tre dita?

Siamo contrari ed è piuttosto evidente. Pensiamo ai nostri cani adesso, universalmente terrorizzati da questa barbara usanza molto anni 80. Ecco alcuni consigli utili.

Isolare l’ambiente

Se possibile, fate in modo che il cane non resti solo la notte di capodanno. Organizzatevi con altre persone che hanno cani compatibili con il vostro, e passate insieme la serata.

Se proprio dovete lasciarlo solo, chiudetelo in un ambiente più ristretto con una Tv o una radio (un’ambiente che conosce già, come la cucina ad esempio).

Accendete Tv/radio a un volume da nonni, e questo filtrerà buona parte dei rumori che provengono dall’esterno. Se possibile non sintonizzate la tv in diretta sul capodanno di New York, con rumori più assordanti della realtà. Meglio una tv regionale, ancor meglio se religiosa.

Se passate il capodanno con il cane adottate lo stesso stratagemma (almeno a mezzanotte): isolate l’ambiente in cui siete chiudendo porte e finestre, e accendete la tv a un volume da nonna quasi sorda.

Calmare il cane

Così come nel caso dei temporali è meglio evitare di coccolare eccessivamente il cane. Questo non vuol dire lasciare il cane a se stesso in balia di una situazione che lo terrorizza. E’ importante dargli il nostro sostegno se richiesto, ma non esagerare con attenzioni eccessive e molto esagerate rispetto al normale. Questo gli confermerebbe che c’è qualcosa da temere.

Inutile ricordare che sgridarlo non ha nessun effetto, perchè oltre alla paura dei botti dovrà anche gestire il fatto che voi siete arrabbiati e non sa perchè. Da evitare assolutamente.

In queste occasioni, la maggior parte dei cani opta per due soluzioni:

  • starvi incollato alla gamba
  • appartarsi in un luogo che lui reputa “sicuro”

Se vi sta incollato vuol dire che siete voi il suo “salvagente”. Starvi vicino allevia leggermente il suo stato di ansia e preferisce non allontanarsi. Non mandatelo via, ma lasciatevi seguire senza prenderlo in braccio o coccolarlo troppo. Fate le cose che fate normalmente, con lo stato d’animo abituale.

Vi seguirà anche in bagno, ma è probabile che lo faccia anche in altre occasioni.

Se sceglie di appartarsi in un luogo sicuro, mettete qualcosa di comodo in quel posto (una coperta, un cuscino o altro).

È probabile che si tratti di un luogo anche molto appartato e con la testa coperta (sotto un tavolino, dietro un mobile, in bagno, sotto il letto). Comportatevi normalmente senza mostrargli segni di ansia o preoccupazione, ma al contrario siate più sereni possibile, dopotutto è capodanno, festeggiate! Il luogo appartato è il modo che ha trovato per alleviare l’ansia. Non costringiamolo a spostarsi o seguirci.

La maglietta o pettorina anti-ansia: un aiuto concreto

Per aiutare i cani a sconfiggere l’ansia causata da tuoni e botti di capodanno è stata inventata la Thundershirt, una maglietta-pettorina che esercita una pressione sul torace e sul petto del cane aiutandolo a rilassarsi.

Ne abbiamo parlato approfonditamente nel post Thundershirt: la pettorina anti-ansia per il cane, l’abbiamo usata noi stessi, con ottimi risultati.

Non è facilissimo trovarla nei negozi, ma fortunatamente puoi ordinarla online:

 


Non perdere tutti gli Aggiornamenti GRATIS: Clicca su Mi Piace!

Commenti

commenti