Allevamento Lager: sequestrati 180 cani

Nogarole Rocca (Verona) – Spesso ci siamo trovati a parlare della tratta di cuccioli che ogni anno porta in italia migliaia di cuccioli dall’est Europa, sottolineando le pessime condizioni di allevamento in quei paesi.

Oggi invece parliamo di una vergogna del tutto made in Italy: di una vera e propria fabbrica di cuccioli nel veronese, che sta facendo molto discutere nelle ultime ore.

Già, una fabbrica: perchè a giudicare da quanto emerso, i cuccioli di cane e le loro mamme erano trattati alla stregua di prodotti, da fare al minor costo possibile, fregandosene delle leggi e della sofferenza di questi poveri animali.

Come spesso accade, a far luce sulla vicenda è stato Edoardo Stoppa, storico inviato di Striscia la Notizia, che da sempre si occupa di animali e del loro maltrattamento in giro per l’Italia.

Così l’inviato ha documentato le condizioni di detenzioni di fattrici e cuccioli, stipati anche in acquari per pesci, scatoloni della frutta e altre strutture precarie e inadatte, al gelo.

L’allevamento al centro dello scandalo si chiama “I Tesori dell’Antica Rocca”, anche se i cuccioli e le mamme erano tenuti anche in varie altre strutture abusive.

Sono intervenuti i Carabinieri del nucleo forestale, che hanno constatato le condizioni incompatibili con la natura degli animali, denunciando i proprietari dell’allevamento.

La cosa che ci lascia perplessi è che una delle persone coinvolte era già stata condannata a otto mesi di reclusione per simili reati, sebbene sia ricorsa in appello e si attende un nuovo giudizio.

I cani sono adesso in custodia giudiziaria al Rifugio Leudica di Merlara (Padova), che sta provvedendo all’affido a privati.


Non perdere tutti gli Aggiornamenti GRATIS: Clicca su Mi Piace!

Commenti

commenti