Guinzaglio e museruola sono obbligatori?

Se vi siete fatti questa domanda, il motivo è probabilmente la confusione che regna in materia. L’ordinanza del Ministero della Salute è abbastanza chiara, ma nonostante sia uscita il 6 agosto 2013 in pochi la conoscono.

Anche Vigili urbani e altre forze dell’ordine fanno spesso confusione. Ricordiamo allora i punti salienti dell’ordinanza concernente la tutela dell’incolumita’ pubblica dall’aggressione dei cani:

Art. 1
3. Ai fini della prevenzione di danni o lesioni a persone, animali o cose il proprietario e il detentore di un cane adottano le seguenti misure: a) utilizzare sempre il guinzaglio a una misura non superiore a mt 1,50 durante la conduzione dell’animale nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico, fatte salve le aree per cani individuate dai comuni; b) portare con se’ una museruola, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l’incolumita’ di persone o animali o su richiesta delle autorita’ competenti; 

Quindi, stando alla lettera della Legge, il guinzaglio è sempre obbligatorio ( e assolutamente vietati dunque i guinzagli estensibili), e la museruola va portata ma usata solo in caso di necessità. Il fatto che questa legge sia quantomeno interpretabile (almeno per quel che riguarda la museruola) è sotto gli occhi di tutti.

Interpretare “rischio per l’incolumità” è piuttosto difficile per alcuni. Ci sono padroni di cani enormi, muscolosi, nervosi e poco educati che li lasciano liberi di vagare per i parchi pubblici. Alla domanda “scusi, potrebbe mettere il guinzaglio per favore?” la risposta è quasi sempre “e perchè? è buonissimo! Ma dov’è il mio cane a proposito?”. No comment.

La museruola è obbligatoria?

Stando alla legge SI, non c’è un’altra interpretzione possibile. E’ obbligatorio averla con se, ma non necessariamente indossata. Il problema è che poi il personale delle forze dell’ordine che dovrebbe far rispettare la legge, è fatto di persone comuni, con le loro passioni e fobie. Interpreteranno la legge e la faranno rispettare secondo le regole del buon senso.

E’ chiaro che nessuno sognerebbe mai di farvi una multa perchè non avete la museruola in borsa per il vostro cucciolo di 2 mesi, ma è altrettanto vero che se avete un cane di 45 Kg dovrete essere fortunati a incontrare un vigile cinofilo, piuttosto che un cinofobo: la vostra multa dipenderà da questo.

Molto cambia anche da città a città. Ci sono stati segnalati casi di città molto rigide sulle museruole (Bologna, Urbino, Macerata), e altre più “permissive” (Torino, Palermo). Non voglio dire che se abitate a Torino potete permettervi di girare senza museruola o senza guinzaglio. Questi casi segnalati servono solo a ribadire il concetto che nonostante la lettera della legge sia chiara, la sua applicazione è ancora piuttosto variabile da città a città.

Se ancora non l’aveste acquistata, su Amazon ci sono alcuni modelli interessanti (come ad esempio quelle in tessuto, meno brutte da vedere, ma pur sempre museruole):

E il guinzaglio?

Anche per il guinzaglio la legge parla chiaro: utilizzare sempre il guinzaglio a una misura non superiore a mt 1,50. Anche qui le interpretazioni si sprecano. I guinzagli allungabili (alcuni anche fino a 5mt) non dovrebbero essere più venduti nei negozi di animali, ma sappiamo bene che non è così.

Anche qui la situazione è delicata: ci saranno luoghi in cui “si sa” che un cane libero è più tollerato rispetto ad altre. Tutto dipende dalle abitudini che si sono radicate in ogni zona della città. Nel dubbio, se vi trovate una zona nuova o vi siete appena trasferiti in una nuova città, tenete il cane al guinzaglio e portate con voi una museruola nel caso in cui vi troviate davanti un “controllore” scrupoloso. Le multe variano da città a città e possono essere anche molto elevate.

Ecco alcuni buoni guinzagli che si possono trovare su Amazon:


Non perdere tutti gli Aggiornamenti GRATIS: Clicca su Mi Piace!

Commenti

commenti