L’importanza del gioco per il cane

Giocare per crescere

Il gioco è un attività fondamentale nella vita del cane. Attraverso il gioco un cucciolo impara a relazionarsi con il mondo che lo circonda e giocando in modo corretto con i suoi simili, da solo e con gli umani, il suo sviluppo psicofisico sarà ottimale. Anche un cane adulto gioca, rafforzando o creando rapporti sociali con i suoi simili o con gli umani.

Lo sappiamo bene, un cane può giocare con qualsiasi cosa: una foglia, un altro cane, un gatto, una pecora e perfino con un animale molto strano, con il quale ha grossissime difficoltà di comunicazione, ovvero l’uomo.

E’ “solo” un gioco

La sequenza di comportamenti che si ripetono nel gioco variano continuamente. Un cane corre, si ferma, riparte, torna sui suoi passi, salta, inizia un atto di aggressione e subito dopo si ferma e si siede. Ciò succede perché il gioco è una palestra di vita, e tramite il gioco impara alcuni comportamenti. Può avere atteggiamenti aggressivi che non verranno portati a compimento. Alterna ritirate strategiche, sottomissione e (finto) attacco.

La straordinaria capacità di comunicazione fra cani, permette ad ognuno di loro di saper distinguere alla perfezione un atteggiamento di gioco da uno reale. La postura e la mimica facciale, in particolar modo nella fase che precede l’inizio del gioco, non indicano alcun atteggiamento realmente aggressivo, e l’altro cane lo capirà senza alcun problema. E’ come se dicesse “tutto quello che farò a partire da questo momento è un gioco”. 

Scuola per i cuccioli

Non è poi così raro imbattersi in cani che giocano con i cuccioli. Non tutti i cani lo fanno, perchè i cuccioli per così dire “non hanno rispetto”, non sanno comunicare, sono agitati, corrono, saltano e non si fermano un minuto. La mamma (una buona mamma), insegnerà pian piano le buone maniere ai suoi piccoli, ma non solo. In alcune circostanze ci sono delle femmine (ma può capitare che sia anche un maschio) con un innato istinto didattico. Pur non essendo madri dei cuccioli in questione, giocano e si prendono cura di loro come delle vere e proprie tate.

Oltre a essere fonte di insegnamenti indispensabili il gioco è un utile mezzo per ridurre la tensione emotiva, sviluppare i muscoli, la consapevolezza del proprio corpo e imparare comportamenti che potrebbero tornare utili da adulto: predatori, di difesa e sessuali per citarne alcuni.

Fate giocare i vostri cani!

In alcune circostanze purtroppo il cane non sembra affatto interessato al gioco, in particolar modo con i suoi simili. Perchè succede? Leggi questo articolo:

Il mio cane non vuole giocare con gli altri cani. Perchè?


Non perdere tutti gli Aggiornamenti GRATIS: Clicca su Mi Piace!

Commenti

commenti