Perchè al mio cane piacciono i randagi?

Ieri un nostro lettore di Palermo ci ha posto questa domanda interessantissima, e abbiamo deciso di affrontare l’argomento e chiedere anche la vostra opinione. Fabio ci scrive:

“Ciao Zampefelici, complimenti per il sito, davvero bello! Ho una domanda un po’ strana: ho due cani, un maschio e una femmina (meticci entrambi). A Palermo ci sono tantissimi randagi per strada e i miei cani sembrano molto attratti da loro. In particolare sotto casa ho due randagi maschi sterilizzati, e i miei cani li adorano. La femmina vuole perfino accoppiarsi con uno dei due. Ma se è sterilizzato (….)”

Il mio cane è felice quando incontra il suo amico randagio

Iniziamo subito dicendo che non c’è una risposta valida al 100%, ma sicuramente si possono fare delle buone argomentazioni sui motivi che spingono alcuni cani a preferire un randagio, rispetto a un cane “casalingo”. E’ indubbio che un randagio abbia delle qualità innate che pur essendo patrimonio anche dei nostri cani, a volte si perdono strada facendo. Un randagio ad esempio, ha molto spesso:

Eccellente Capacità di comunicare

Senza voler generalizzare, un randagio “puro”, ovvero nato e cresciuto per strada, ha delle capacità comunicative degne di un vero cane. Legge le situazioni alla perfezione, sa quando intervenire e quando allontanarsi lasciando perdere. Sa quando imporre la sua presenza con un arrogante cagnolino da appartamento, e quando lasciarsi mordicchiare da un cucciolone insicuro. E’ un libro aperto.

Un’idea chiara del suo ruolo

Al contrario dei nostri cani, che subiscono molto spesso dei veri e propri lavaggi del cervello con i nostri modi di fare, un randagio ha un’idea ben chiara del suo ruolo nella società in cui vive. Un cane cresciuto in casa, può ad esempio aver imparato che è lui il padrone di casa. La sua mamma umana gli permette tutto, e non c’è alcuna regola. Se, però, questo cane non fosse nato per essere “leader”, ma fosse ad esempio una “sentinella” in un branco in natura, non potrà che svolgere il suo ruolo di leader nel peggiore dei modi, mordendo e terrorizzando gli umani (anche un jack russell, non necessariamente un enorme cagnone).

Un randagio, al contrario, specie se vive in branco con altri randagi, ha un’idea ben precisa del suo ruolo. L’armonia venutasi a creare per costituire il gruppo sociale a cui appartiene, è fatta di regole non scritte, ma comunicabili anche solo con uno sguardo.

La mia cagna vuole accoppiarsi con un randagio

Viste tutte queste capacità, non stupisce quindi, che come ci scrive il nostro lettore, la sua cagnetta vorrebbe invece accoppiarsi con il randagio. Tutte le qualità che abbiamo descritto sono ben visibili da parte sua, e la sua forza e il suo carattere la rassicurano probabilmente sulla buona riuscita della cucciolata.

E’ successo anche a me, come raccontavo nell’articolo: I meticci si ammalano meno dei cani di razza? Ecco un estratto:

“Qualche anno fa passeggiando con la mia cagnetta meticcia in calore (poi sterilizzata) mi è capitato di vederla “rifiutare” cani fantastici, prestanti e con un pelo lucidissimo. La sua scelta, 2 Km più in la, è stata una randagio bruttino dall’aria malconcia e sguardo saggio. Evidentemente la sua scelta era stata condizionata da particolari che un umano non noterebbe mai, ma che la rassicuravano sulla buona salute della futura cucciolata.”

Voi cosa ne pensate? Qual è la vostra esperienza fra i vostri cani e i randagi?


Non perdere tutti gli Aggiornamenti GRATIS: Clicca su Mi Piace!

Commenti

commenti