I profumi per cani. Ecco perché non usarli, MAI.

Purtroppo si tratta di un usanza piuttosto diffusa, più di quanto si possa pensare. In commercio ce ne sono di mille tipi diversi, dedicati esclusivamente agli animali, ma non mancano anche proprietari che mettono il loro profumo al cane. E’ tutto sbagliato, e non si dovrebbe fare a nostro parere.

L’odore del cane

Che possa piacere o meno, ogni cane ha un suo odore specifico. Perfino noi siamo in grado di sentirlo a volte, soprattutto se bagnato. Con i nostri ridicoli recettori olfattivi (in confronto a quelli del cane) siamo in grado di sentire il suo odore appoggiando il naso contro il suo pelo.

Ogni qual volta il cane emana un odore più forte del normale, o se si tratta di un cane che naturalmente ha un odore forte, bisogna ricercarne le cause. Tanto per citarne alcune: problemi ai denti possono causare cattivi odori (non solo dalla bocca). Leccandosi e mordicchiandosi trasferisce l’odore a tutto il resto del corpo.

Causa di cattivi odori possono essere anche le orecchie. Siamo sicuri che non ci sia un otite in corso prima di spruzzare un bel po’ di profumo? Tra l’altro, un’eccessiva produzione di sebo, causata ad esempio da un’alimentazione sbagliata potrebbe essere un altro valido motivo.

Il sebo è una materia grassa e untuosa, elaborata da particolari ghiandole, che contribuisce a mantenere morbida la pelle e a difenderla contro gli agenti esterni; quando la produzione è eccessiva non è raro che il cane possa emanare cattivo odore.

Mettere del profumo sul cane

Viste le ragioni oggettive per le quali un cane emana un cattivo odore (e per le quali è bene contattare un veterinario), passiamo adesso a scoprire l’argomento “profumo per cani”.

Come dicevamo, ce ne sono di tantissimi tipi diversi e se volessimo comprarne uno avremmo solo l’imbarazzo della scelta. Ma perchè farlo? Non possiamo accettare che il cane abbia un suo odore? Ci rendiamo conto che è una specie diversa dalla nostra e dovremmo rispettarla semplicemente per quello che è?

Una cosa dovrebbe essere scontata, ma purtroppo non lo è: mai mettere profumi “umani” al cane. Il ph del cane è diverso dal nostro. Rischiamo di creargli fastidiose dermatiti o allergie. Da evitare assolutamente.

Anche se è vero che i profumi per cani sono stati appunto studiati “per i cani”, esistono altri validi motivi per non utilizzare neanche quelli. Vediamone alcuni:

  • Il cane ha 220 milioni circa di recettori olfattivi (contro i nostri 5 milioni). Se noi siamo in grado di sentire il profumo che gli abbiamo spruzzato, immaginate lui. Questo può influire negativamente sul suo stato d’animo e sul suo comportamento quotidiano.
  • Sentire un odore così forte (e sgradevole dal suo punto di vista), potrebbe perfino danneggiare il suo olfatto.
  • Per togliersi quest’odore orribile di dosso, potrebbe rotolarsi negli escrementi di altri animali, e buona fortuna per togliere quell’odore. Per di più, se lo sentisse ancora, una volta tornato a casa potrebbe decidere di strofinarsi su divani-tappeti e quant’altro.
  • A lungo andare, anche con profumi specifici per cani, il pelo potrebbe diventare opaco, e la pelle subire irritazioni o dermatiti.

Queste sono ragioni, per così dire, tecniche, ma c’è di più. Non è il suo odore. Psicologicamente si sentirà strano, e gli altri cani sentiranno qualcosa di strano in lui. Non sarebbe un’assurdità pensare che potrebbero anche sorgere dei “malintesi” con gli altri cani, esclusivamente a causa del nuovo odore. Se potete evitare di farlo, per favore, evitate.


Non perdere tutti gli Aggiornamenti GRATIS: Clicca su Mi Piace!

Commenti

commenti