5 consigli per affrontare un trasloco con il cane

Le necessità della vita, un nuovo lavoro, una convivenza e molte altre ragioni, ci portano a volte a dover affrontare un trasloco. Non piace quasi a nessuno traslocare.

Che sia per una casa più bella o una più piccola, il momento in cui si inizia a riempire gli scatoloni è piuttosto traumatico, e se non piace a noi, figuriamoci ad un cane. Vediamo quindi come rendere questa esperienza meno traumatica possibile.

1 – Non dimenticarsi di lui durante i preparativi

La frenesia dei preparativi può portarci a volte a non avere attenzioni sufficienti per il nostro cane. Siamo impegnati in molte attività diverse contemporaneamente, e lui con quella coda scodinzolante sembra essere li per farci perdere tempo.

 

Cerchiamo di tenere sempre presente che se qualcosa è stressante per noi, lo è anche per lui. Questo non vuol dire interrompere qualsiasi attività e mettersi a giocare in qualsiasi momento (anche se a volte può farvi rilassare), ma piuttosto avere l’accortezza di renderlo partecipe del cambiamento. Mettergli magari la sua coperta e un gioco passatempo nella stanza dove stiamo riempendo degli scatoloni è un esempio perfetto.

2 – Allontanarlo nel giorno in cui traslocate

Il giorno del trasloco (ma anche il giorno prima se preferite), sarebbe bene affidare il cane ad un familiare, un amico, una persona di fiducia. In quelle ore, la presenza del cane potrebbe effettivamente essere di troppo, e alcuni pericoli sono dietro l’angolo. Porte aperte per caricare mobili, e un via vai continuo potrebbero farci perdere di vista il cane, che una passeggiatina extra (e da solo!!) non la rifiuterebbe mai.

Se non avete nessuno a cui lasciarlo potete optare per una pensione, o un dog sitter di fiducia. Per trovarne uno vicino a voi consultate Holidog.

In alternativa, fate attenzione al cane, che sarà probabilmente già agitato. Dopotutto state spostando anche tutte le sue cose, ed è normale che da buon pantofolaio abitudinario ne risenta.

3 – Conoscenza del nuovo ambiente

Che stiate traslocando dalla Sicilia in Lombardia o semplicemente dall’altra parte della stessa città, per lui non fa differenza. Sarà comunque un altro mondo, con nuovi odori, nuovi rumori, nuovi cani vicini di casa etc. Rendere il passaggio più sereno possibile è nostro compito, e abbiamo i mezzi per farlo.

Se vi trasferite in un luogo poco distante dalla vecchia casa, una buona idea è fare il tragitto a piedi con il cane. In questo modo avrà un percezione più netta del cambiamento e per lui è come “migrare” da un posto ad un altro con il suo branco.

In natura, per diversi motivi, capita spesso che un branco abbia necessità di spostarsi. E’ un evento naturale, che il vostro cane capisce perfettamente. Pur essendo un animale abitudinario, saprà adattarsi alla nuova realtà se gli diamo i mezzi per farlo.

Se al contrario vi trasferite a Km di distanza, abbiate l’accortezza di non entrare subito in casa (anche se siete molto stanchi), ma prendete il tempo di fare un giro del nuovo quartiere prima di rientrare. Per le stesse ragioni di prima, gli darete in questo modo l’opportunità di conoscere il nuovo ambiente.

4 – Conoscenza della nuova casa

Anche in casa un passaggio graduale è appropriato. Un errore piuttosto frequente è quello di chiudere il cane in casa è tornare fuori per 10 minuti a prendere altre scatole che avete lasciato in macchina. In quei 10 minuti molti pensieri gli passeranno per la testa (l’abbandono su tutti). E’ molto meglio quindi accompagnarlo nella scoperta dei nuovi ambienti, possibilmente al guinzaglio.

Fate un piccolo giro turistico della vostra nuova casa, proprio come farete di li a poco con amici e parenti, ma con il cane. Iniziate dalla stanza dove mangerà. Se possibile mettete anche un po’ di cibo nella sua ciotola (anche se non tutti i cani mangeranno). Continuate il giro nelle altre stanze senza forzarlo a seguirvi, e lasciandogli tutto il tempo necessario a odorare i vostri oggetti (potrebbe metterci un po’).

Una volta finita l’esplorazione, togliete il guinzaglio e lasciatelo libero di esplorare autonomamente il nuovo spazio. Non dimenticate di preparare un angolo tranquillo con la sua cuccia/cuscino/lettino. Se avete intenzione di comprare una nuova cuccia fatelo dopo qualche settimana. Nuova casa + nuova cuccia, potrebbe essere un po’ troppo per lui. Una cosa alla volta.

5 – La nuova routine del cane

Per qualche settimana, la nuova routine del cane deve essere assolutamente identica alla vecchia. Ciò vuol dire:

  • Passeggiate agli stessi orari
  • Stessa marca di croccantini o stesso cibo casalingo
  • Stesso lettino/cuccia/cuscino
  • Pochi cambiamenti (nei limiti del possibile)

Se avete di bisogno di qualche consiglio per quel che riguarda gli spostamenti vi consigliamo di leggere anche questi articoli:


Non perdere tutti gli Aggiornamenti GRATIS: Clicca su Mi Piace!

Commenti

commenti