I vestiti per cani sono necessari in alcuni casi?

Passeggiando in città si vedono sempre più spesso cani “vestiti” con cappottini, giubbotti, magliette, impermeabili e chi più ne ha più ne metta. La nostra opinione è che in alcune situazioni è necessario farlo, mentre in altre non lo è affatto. Vediamo perché.

Vestire il cane: moda o necessità?

In alcuni casi è fuor di dubbio che l’abbigliamento sia solo una questione di stile. Basti guardare questi due poveri Chihuahua per capire che si è andati un po’ oltre le reali necessità.

chihuahua-vestiti

Seppur molto nascosta, è quasi fuor di dubbio una forma di maltrattamento e qualcosa di profondamente innaturale. Un modo di fare talmente lontano dalla realtà naturale del cane che diventa quasi una mancanza di rispetto.

In alcuni casi l’abbigliamento può invece essere effettivamente necessario, ma in confronto al numero di cani che ne hanno bisogno se ne vedono fin troppi in giro. Qualcuno potrebbe obiettare: “Non è comunque contro natura fargli indossare un vestito”. Lo è. Ma è esclusivamente colpa dell’uomo l’aver creato delle razze talmente piccole che non avrebbero nessuna possibilità di sopravvivenza in natura.

Quali cani ne hanno bisogno?

Gli unici cani che ne avrebbero assoluto bisogno sono quelli di piccola taglia a pelo raso. Questi infatti, generalmente non hanno il cosiddetto sottopelo, ovvero un pelo molto fitto che cresce negli stessi follicoli dei peli “normali” e che agisce come isolante grazie alla sua elevata densità. Se volete approfondire l’argomento vi rimando all’articolo dedicato: Pelo, sottopelo e muta stagionale.

Altri cani che ne avrebbero bisogno, specie se dormono all’aperto o in ambienti molto freddi, sono i cani anziani o quelli debilitati fisicamente. La ridotta massa muscolare, unita spesso alla mancanza di grasso corporeo, fa si che sia più difficile per questi cani mantenere una temperatura corporea ideale.

Far indossare un cappottino a un cane in salute, di taglia medio grande a pelo lungo non è soltanto inutile, ma anche decisamente sbagliato. Il cane diventa in questo modo un “oggetto” di moda, qualcosa da mostrare per attirare l’attenzione.

Il cane trema per il freddo?

Si, esattamente come noi. Un tremore però non è soltanto sintomo di freddo. Alcune razze hanno la tendenza a farlo senza alcuna ragione, a prescindere dalle condizioni climatiche. Mi vengono in mente ad esempio il Chihuahua e alcuni esemplari di Bovaro del Bernese.

Perchè il mio cane trema: 4 motivi frequenti

Se può essere assolutamente naturale (e anche giusto in inverno), coprire un Chihuahua a prescindere dal fatto che tremi o meno, per coprire con un maglioncino un Bovaro del Bernese bisogna essere proprio dei delinquenti.

bovaro

Gli impermeabili anti-pioggia

Discorso molto diverso per quel che riguarda gli impermeabili leggeri anti-pioggia. Molto utili in inverno per evitare che il cane si bagni eccessivamente e poi impieghi ore ad asciugarsi (e per farlo è probabile che si “spalmi” su tappeti o divani).

L’unico inconveniente è che ad alcuni cani danno molto fastidio e una volta indossati non ne vorranno sapere di muovere una sola zampa. Se il vostro cane li tollera ben volentieri e se preferite non asciugare il cane nelle giornate di pioggia, gli impermeabili sono sicuramente una buona scelta.

Se non lo accetta fin dai primi giorni, è difficile che avverrà in modo naturale in seguito. Non costringetelo ad indossare l’impermeabile perchè sarà fatica sprecata, e la passeggiata quotidiana si trasformerà in un inferno.

Qui alcuni modelli disponibili direttamente su Amazon:

Usiamo il buon senso

Quindi che fare: metterlo o non metterlo? Cerchiamo di ascoltare il nostro cane, per provare a capire cosa lui ritiene sia meglio.

Si tratta di imparare a decifrare i segnali che ci manda, osservarne la postura, i muscoli, l’atteggiamento. Se ad esempio in una giornata un po’ fredda, il vostro Jack Russell o il vostro Chihuahua vi sta incollato sul divano, o si mette vicino al termosifone, è un indizio indiscutibile che sente freddo.

Un errore piuttosto frequente è quello di vestire o coprire i cani quando siamo noi a sentire freddo. Non dimentichiamo infatti che per prima cosa il cane ha una temperatura corporea di circa 38-39°, e in secondo luogo che ha il corpo ricoperto di peli che fungono da isolante verso il freddo e verso il caldo (a proposito: mai tosare il cane in estate).

Invece di decidere sempre al suo posto, per una volta mettiamoci all’ascolto del nostro cane, osserviamolo attentamente e impariamo a capire cosa ci sta chiedendo. Questa è la strada da seguire.


Non perdere tutti gli Aggiornamenti GRATIS: Clicca su Mi Piace!

Commenti

commenti